Figure inverosimili

e

luoghi immaginari

 

Erika Capobianco & Luciana Mangione

A cura di Erika Capobianco & Luciana Mangione

 

♦ Mostra    3 giorni   Sala Appia 

Erika Capobianco e Luciana Mangione, amiche, artiste, vicine di casa...

 

Da due mondi lontani una esposizione di "converegenza" in perfetta armonia con il concept dell'evento.

 

Due visioni lontane che si incontrano, si trovano, si intrecciano per dar vita ad una straordinaria mostra!

Erika Capobianco

E' un'artista intimista, espressionista. Ripercorre nella sua arte il suo vissuto emotivo-esperienziale, ci si confronta, lo analizza, lo lascia affiorare seguendo un modus operandi di grande istintività e sensibilità, lasciando spazio all'improvvisazione.

La sua pittura è una narrazione in continua evoluzione stilistica cromatica e simbolica. Non c'è stato in lei un rifacimento consapevole o un'influenza artistica preponderante, ma nella sua pittura emergono tratti di somiglianza alle volte sbalorditive con grandi firme. Assonanze con l'Art Brut, Street Art, Basquiat e Picasso. La sua pittura descrive un mondo in movimento che emerge ed interagisce catarticamente prima con l'Artista e poi con il fruitore ultimo.

 

www.facebook.com/Il-mio-mondo-1847017138883734

Luciana Mangione

"La pittura è, per me, un modo per raggiungere la mia anima più profonda. Sono nata in Italia e vivo in uno splendido paese vicino a Roma. La pittura è la mia ricerca senza fine, il mio respiro e la mia avventura! La mia ispirazione proviene dal fantastico paesaggio che mi circonda, così ricco di colori, ma anche da ricordi o sensazioni su un evento toccante nel mondo. I miei lavori recenti riflettono una profonda libertà, sia nel trascendere le forme che nell'uso di tutti i tipi di media - mi sento sempre come vivere in un processo in evoluzione

 

www.acquarellieoltre.blogspot.com