exhibition

Installazione

Anche nella edizione 2019/2020, l'installazione è il cuore, il focus del nostro evento, il simbolo della convergenza e la materializzazione del nostro progetto “convergenze", nato ormai tre anni fa.
Ogni anno la realizzazione è affidata ad un artista diverso che ne sappia restituire il valore ed interpretare la chiave (ovvero il tema) che gli autori hanno affrontato.

 

❗ Quest'anno un Designer d'eccellenza ha creato l'idea ed il progetto:
    Lorenzo Marzano.
❗ Ringraziamo di cuore Guido Tiraforti e la Nuova Arcoscenico senza i quali sarebbe stata impossibile la realizzazione di questa significativa installazione.

"Assembramento"

Unione di pensieri, di immagini, di emozioni. Assembramento imprevisto ed imprevedibile, non controllabile, privo di parola, remiiniscente alla domanda, libero di espressione, libero di emozione. Assembramento che genera meraviglia, paura e indifferenza.

Chi è

Lorenzo Marzano

 

Designer specializzato in produzione e scenografia, arti dello spettacolo e show business, Lorenzo Marzano si distingue per le sue capacità organizzative e di elaborazione tecnica dei progetti nella loro complessità estetica, le sue abilità spaziano dalla progettazione digitale alla pittura nelle sue varie forme, alla scultura e modellazione fino al restauro artistico. Si occupa della produzione e progettazione degli elementi di scena, dello sviluppo dei progetti partendo dal concept design fino ad arrivare ai disegni tecnici esecutivi.

Chiave: Identità

 

Cercare la propria identità, mascherarla o nasconderla: alcuni trascorrono la propria vita nell’intento di perseguire uno di questi obiettivi; altri, cercano di non perdere e di affermare la propria identità; altri ancora l’hanno persa e si aggirano come fantasmi, come apparenze vuote, mentre c’è chi la propria identità la costruisce esattamente come vuole che sia o appaia, come un abito da sfoggiare o una uniforme da indossare... 
Senso di appartenenza o di esclusione. Crisi di identità e identità in crisi… Identità labile, volatile e mutevole come l’esistenza.
 
E’ una parabola contemporanea quella che si delinea intorno a questo concetto e che ci spinge a riflettere sulle contraddizioni del nostro tempo e sull’alienazione dell’uomo che vive in una società che talvolta fa sentire estranei o diversi...
 
E se l’identità è quell’insieme di elementi nei quali riconoscersi perché percepiti uguali e ben definiti, come poter comprendere la propria senza rispettare tutte le altre che ci circondano? 
 
Il tema “identità” è aperto alle più varie interpretazioni e potrà essere artisticamente declinato secondo una pluralità di punti di vista e visioni diverse ma tutte orientate a restituire le varie sfumature di un concetto nodale nella cultura odierna.

 

Autori

 

 

alessandra scacco
beatrice mezzone
carlo ratti
cristina suruciuc
debora coradazzi
danilo de rosa

domenico cippitelli

flavia cordoni

francesca bolla

giancarlo magazzù
giorgio busignani
ida di pasquale
krisztina szajkoova
laura di carlo
liliana tomarchio
luciana trappolino
marco tanfi
margherita franzoni
maria grazia margiotta
max martini
monica zorzi 
paolo de chellis
rino rossi
roberta benedetti
roberta manzin
simona pavoncello
simona pesce 
stefania pascucci
stella verrengia
valerio scarapazzi
vittorio scatolini